I rapporti tra Brad Pitt e Angelina Jolie non sono certo dei migliori al momento, ma i Brangelina si sono riuniti per un’occasione: il lancio del loro marchio gourmet di olio d’oliva. I due attori sono i proprietari di un castello in Francia che è stato valutato ben 60 milioni di dollari nel 2008, quando lo acquistarono.

Ovviamente tale cifra implica la necessità di investimenti ulteriori e fruttuosi, così il castello francese, lo Chateau Miraval, è stato utilizzato da Angelina Jolie e Brad Pitt per coltivare olive e produrre bottiglie di olio di oliva chiamate proprio con il nome del castello. Lo Chateau Miraval, tra l’altro, fu utilizzato nel 1979 anche dai Pink Floyd per registrare parte dell’album The Wall ed è qui che i due divi hollywoodiani sono convolati a nozze nel 2014.

Il castello ospita anche 150 acri di vigneto, con cui Brad e Angelina producono il loro vino rosé Miraval, applaudito dai critici del settore per la sua bontà. “Le classiche trappole dei vinai celebri non si applicano a questo caso. Loro non sono vinai-celebrità; Brad e Angelina sono veri vinai. Hanno assunto un vero viticoltore, hanno aspettato che il vino diventasse buono prima di metterlo in vendita. È un buon vino”, scriveva l’esperto di Vanity Fair. Il Miraval rosé si è posizionato, nel 2013, nella top 100 dei vini di Wine Spectator e ha avuto così successo che nelle prime cinque ore di vendita al pubblico ne furono acquistate ben 6000 bottiglie.

People riporta che Brad Pitt, nel 2014, dichiarò a Wine Spectator che se lui e Angelina Jolie avessero voluto iniziare a produrre vino, avrebbero avuto l’intenzione di creare il miglior vino possibile. “In male o in bene, data la mia natura precisa, se entrassimo nel mercato vinicolo, faremmo il miglior vino che saremmo in grado di produrre. Mi sono posto una domanda: ‘Perché non facciamo il miglior vino al mondo della Provenza?’ Approcciamoci alla cosa come se fosse un film, e facciamone qualcosa di cui andare fieri e che possa piacere alle persone”.

Adesso, però, Angelina e Brad Pitt sono alle prese con un nuovo brand di olio d’oliva, anche questo nato allo Chateau Miraval. Il vinaio residente al castello, Charles Perrin, pensa che il fatto che i due ex coniugi abbiano messo da parte i dissapori per senso degli affari, possa fare bene comunque al loro rapporto e a quello con i figli. “Miraval è un investimento per la loro famiglia e i loro bambini. Abbiamo progetti a lungo termine e abbiamo appena lanciato sul mercato l’ultimo rosé vintage che porta i nostri nomi, ‘imbottigliato da Pitt, Jolie e Perrin’”.

Ventisei acri sono attualmente devoluti agli olivi allo Chateau Miraval e Perrin ha anche detto che Angelina Jolie e Brad Pitt sono stati così impegnati nei loro nuovi piani di marketing che hanno già 10 mila bottiglie di olio d’oliva pronte per essere vendute. L’extra vergine da loro prodotto è composto da un inebriante varietà di miscele ottenute da sette tipi di olive biologiche, ossia Tanche, Lucques, Aglandau, Verdale, Pichouline, Cayon e Arboussane. In particolare, l’olio dei Brangelina è stato descritto come “un olio setoso con note di mandorle e nocciole, pungente e speziato con un profumo di erba fresca tagliata”.

Galleria di immagini: Brad Pitt fotografo d'eccezione di Angelina Jolie

L’olio d’oliva prodotto da Brad Pitt e Angelina Jolie è già in vendita in Francia, nelle due esclusive boutique a Chateauneuf du Pape e Aix-en-Provence. Tuttavia, è possibile acquistare l’olio anche sul sito della Famille Perrin.