Che la scelta di Angelina Jolie di asportarsi il seno per prevenire un cancro probabilmente inevitabile per motivi genetici sia giusta o meno, non lo sappiamo. Sappiamo però che la bella attrice americana ben rappresenta il modello di donna del nuovo millennio: forte, coraggiosa, sempre pronta a dare il massimo per i suoi cari, ma anche per se stessa.

E’ riapparsa così per la prima volta dopo l’annuncio, il 14 maggio, dell’intervento di mastectomia preventiva in abito nero scollato sulla schiena, ed un sorriso smagliante, accompagnando il compagno Brad Pitt alla prima londinese del suo film World War Z.

Sto benissimo – ha dichiarato l’attrice – mi sento meravigliosamente e ringrazio tutti per il sostegno ricevuto, è stato molto importante per me“.

Anche il suo compagno ha espresso la forte sorpresa che insieme ad Angelina hanno provato nel constatare il rilievo assunto dalla notizia dell’intervento: “Non avevo realizzato che fosse un argomento così importante, che tanta gente non conoscesse le varie opzioni e possibilità, che molti non conoscessero o non avessero accesso al test genetico o all’operazione per correggere il difetto. C’era bisogno di un’apertura“.

L’attrice ha deciso di sottoporsi all’intervento perchè la madre, Marcheline Bertrand, era morta di tumore al seno a 56 anni. Il 26 maggio scorso anche la zia materna Debbie è deceduta a causa della stessa malattia.