Salt” è un action thriller diretto da Phillip Noyce (“Il Santo”, “Il collezionista di ossa”), con Angelina Jolie. La bellissima attrice ritorna nei cinema nuovamente nelle vesti della super eroina, come quello di Lara Croft che l’ha resa famosa nella saga di “Tomb Raider”.

Evelyn Salt (Angelina Jolie) è un agente speciale della CIA. Quando un disertore la accuserà di essere una spia russa, lei dovrà dimostrare la sua innocenza. Ai tempi della Guerra Fredda, la Russia cresceva giovani spie per poi infiltrare nel governo americano, ed Evelyn potrebbe essere una di loro. La sua fuga e la sua ricerca della verità diventeranno una corsa contro il tempo tra mille pericoli.

“Salt” è una pellicola piena di adrenalina e azione. Il ritmo è veloce e il regista segue sempre da vicino la sua protagonista senza lasciarla mai. L’empatia tra lo spettatore e la Jolie è immediata: la storia è avvincente, a tratti inverosimile, ma comunque sempre piacevole.

Salt ritorna nel suo ruolo alla “James Bond” in gonnella e riempie lo schermo con la sua determinazione e la sua bellezza prorompente.

Il finale sembra frettoloso e poco curato: lascia aperta la possibilità di un sequel che presto arriverà sul grande schermo visto soprattutto il successo che la pellicola ha registrato negli Stati Uniti, dove ha già incassato ben 115 milioni di dollari.

“Salt” è un film d’azione: molte scene sono inverosimili e veramente poco credibili. L’assenza di una sceneggiatura articolata o credibile, comunque non inficia la pellicola che risulta essere un action movie d’intrattenimento senza grandi aspirazioni.