Non sempre il successo e la fama è sinonimo di felicità: Angelina Jolie, infatti, ha parlato di un problema che l’ha attanagliata per anni trasformandosi in una battaglia.

In un’intervista realizzata per il numero di novembre di WSJ Magazine l’attrice e moglie di Brad Pitt ha parlato della sua lotta contro la depressione, dando gran parte della colpa a ciò che l’ha circondata durante la sua crescita: “sono cresciuta a Los Angeles […] non capivo perché fossi così distruttiva e miserabile. Non apprezzavo o capivo la mia vita” e essere la figlia di un attore famoso, Jon Voight, non avrebbe aiutato.

“Sono stata cresciuta in un posto dove se avevi fama e soldi, una presenza decente e l’abilità di lavorare in questa industria, allora avevi tutto. Poi ottieni tutte quelle cose ma realizzi che non potresti sentire più vuota. Non sapevo dove mettermi”.

Durante la sua infanzia, oltre a un posto nell’industria cinematografica, Angelina ha svelato di aver trascorso gran parte del suo tempo a preoccuparsi costantemente della madre Marcheline Bertrand, scomparsa nel 2007 dopo una lunga battaglia contro il cancro: questa condizione le ha permesso di insegnare a sua volta ai propri figli non sentirsi responsabile per lei, nonostante le notizie dei giornali che parlano della sua salute. “Voglio essere sicura che i miei figli non si preoccupino mai per me” ha dichiarato nell’intervista “Anche se sto per sottopormi a qualcosa, faccio sì che loro sappiano che sto veramente bene […] di solito faccio qualche battuta, parlo con loro. Non vorrei mai che loro siano segretamente preoccupati per me e sentano il bisogno di doversi prendere cura di me”.

Preoccupazioni nate non solo per la condizione che ha afflitto la mamma, ma anche la stessa Angelina: è noto, infatti, come l’attrice due anni fa si sia sottoposta a una doppia mastectomia preventiva – dopo aver scoperto di avere un rischio dell’87% di sviluppare un cancro al seno, collegato a un gene “difettoso” – per poi scoprire di essere a rischio anche per un cancro alle ovaie, sottoponendosi anche a una isterectomia preventiva a inizio 2015.

Per non far sentire il peso della sua salute ai figli l’attrice e Brad fanno una cosa alquanto semplice, ovvero far vivere alla propria famiglia – e quindi ai sei figli – una vita quanto più normale possibile: “ci svegliamo e facciamo colazione” spiega Angie “nella nostra vita domestica noi siamo mamma e papà, alcune volte dei genitori un po’ imbranati, cosa che fa ridere i bambini”.

Galleria di immagini: Angelina Jolie: i 5 look più belli dell'attrice

Nel nuovo numero della rivista, insieme all’intervista di Angelina ha parlato anche Brad Pitt, sempre riguardando il futuro della sua vita elogiando la sua forza: “bisogna capire che lei (Angelina) è una donna che non pensava di arrivare neanche ai 40 anni” ha detto “Questa è una donna che ha visto sua madre, sua zia e sua nonna ammalarsi e soccombere tutte a una giovane età”.

“La sua spinta, il suo valore, è definito dall’impatto che lei può avere durante la sua vita, per il suoi bambini, per coloro che non sono privilegiati e coloro che vivono delle ingiustizie”.

Non è mai stata una persona che si nasconde, è assolutamente sincera riguardo chi è realmente” spiegando come ogni volta rimanga fedele alle sue decisioni e per questo motivo, quando si è sottoposta ai suoi interventi “una volta che aveva preso la sua decisione, due settimane dopo era già sul lettino operatorio.