Angelina Jolie non si separa mai dai suoi figli, soprattutto dopo il divorzio da Brad Pitt: dopo averli portati con sé in Africa, in Cambogia e a Londra, l’attrice è arrivata sul red carpet del Toronto Film Festival con prole al seguito.

L’attrice di Maleficent è intervenuta al festival cinematografico indipendente domenica 10 settembre per presentare il film The Breadwinner, pellicola d’animazione sulle difficoltà e problematiche di una ragazza afgana. Angelina, che è il produttore esecutivo della pellicola, è giunta all’evento con cinque dei suoi sei figli – Pax, Zahara, Shiloh, Vivienne e Knox, mentre mancava all’appello il maggiore, Maddox, anche se non è chiaro se abbia partecipato o meno all’evento.

Angelina Jolie, per l’occasione, ha sfoggiato un morbido completo top-pantalone coordinato in seta della collezione Givenchy Resort 2018, nella tonalità del bianco, che la diva di Hollywood ha abbinato a sandali open-toe dello stesso colore e capelli sciolti.

Zahara, che ha 12 anni, ha indossato un abito rosso in pizzo con stivaletti, mentre il resto della compagnia ha scelto un outfit più sportivo. Shiloh ha optato per camicia a quadri grigia e nera aperta con T-shirt e pantaloni neri, mentre Vivienne ha scelto t-shirt grigia e pantaloni en pendant con sneakers. Il fratello gemello ha abbinato una camicia grigia a pantaloni neri e scarpe da tennis, mentre Pax ha indossato un bomber nero, pantaloni neri e una semplice t-shirt bianca.

#AngelinaJolie posed with kids Vivienne, Shiloh, Knox and Zahara at #TheBreadwinner premiere at #TIFF!

Un post condiviso da ExtraTV (@extratv) in data:

All’evento era presente anche la regista del film, Nora Twomey, e la tredicenne che ha dato la voce alla protagonista della pellicola, Saara Chaudry. Nello specifico, The Breadwinner è basato sul romanzo per bambini omonimo scritto da Deborah Ellis nel 2000: la storia segue la vita di Pravana, una ragazza che vive in un’area dell’Afghanistan controllata dai Talebani e che deve vestirsi come un ragazzo per potere lavorare e supportare la madre Fattema e la sorella Soraya.

Angelina Jolie, in quanto ambasciatrice di buona volontà ONU, è impegnata nel sensibilizzare la situazione difficile dei bambini e dei ragazzi che vivono nelle zone di guerre e dei profughi. Il suo primo film come regista, First They Killed My Father, ha sempre uno scopo sociale: raccontare la vita durante il regime di Pol Pot in Cambogia.