Il debutto da regista di Angelina Jolie, il cui film è ancora senza titolo, sta già facendo parlare molto di sé per via delle polemiche sulla presunta scena di stupro di una donna bosniaca riguardo alla quale si era vociferato di recente. Ma la Jolie assicura che la pellicola, nonostante sia ambientata durante la guerra dei Balcani negli anni ’90, non sarà “troppo pesante”.

Per la diva alla sua prima prova dietro la macchina da presa la pellicola racconterà infatti soprattutto una storia d’amore, quella tra una donna musulmana e un uomo serbo, e la sceneggiatura avrà una storyline accessibile a tutti:

La cosa importante di cui mi sono assicurata è che vogliamo fare un film anche per il pubblico che vuole andare al cinema solamente per godersi una storia d’amore e non per essere scaraventato dentro una vicenda troppo pesante.

Angelina, dal 15 dicembre sugli schermi italiani nelle vesti di attrice con “The Tourist”, ha anche spiegato la scelta di girare il film sia nella lingua originale degli attori che in inglese:

Abbiamo voluto camminare su quella sottile linea per rendere il film accessibile a chiunque, perché è importante che il maggior numero di persone possibile lo veda. Abbiamo girato due film completi. Sono stata in grado di farlo solamente perché gli attori parlavano un inglese fluente e per la loro capacità di lavorare duramente e fare le scene in due lingue diverse.

Qui di seguito vi proponiamo il marito Brad Pitt, che nel film ha una piccola parte, in versione fotografo sul set per la compagna novella regista.