Il cardinale Angelo Bagnasco, alla presentazione del rapporto demografico CEI, ha sottolineato l’evidente calo demografico ma ha anche ribadito che è la famiglia a rappresentare una risorsa importante per contrastare la crisi.

Il difficile momento economico, secondo il cardinale, dovrebbe portare le famiglie a incrementare il numero di figli.

Galleria di immagini: Angelo Bagnasco e la famiglia

Non sarebbe, per, questo un modo per premere sulle coppie perché creino famiglia, ma un chiaro messaggio per rimuovere quegli ostacoli sociali, economici e culturali che impediscono di avere una prole.

La disoccupazione e le varie problematiche a essa connesse, hanno spostato in avanti l’età di formazione della famiglia, così si diventa mamma in un età diversa rispetto a qualche anno fa, e ciò porta a un aumento della popolazione anziana con una netta diminuzione delle nascite.

Per il cardinale Bagnasco, si rischia così di avviarsi verso una società impoverita dove si blocca il circuito generativo: la proposta è proprio quella di un’alleanza per affrontare la situazione del calo demografico, che di anno in anno, dà sempre segni maggiormente evidenti.

Fonte: La Stampa