Frutto estivo per eccellenza, poiché fresco e dissetante, l’anguria nasce da una pianta erbacea annuale dal fusto peloso e strisciante. I singoli frutti possono raggiungere anche il peso di venti chili e in genere arrivano a maturazione nel periodo che va dal mese di giugno a quello di settembre. Esistono principalmente due varietà di anguria: quella più comune in Italia è la Crimson Sweet, che proviene dall’America; la seconda è la Sugar Baby, che ha forma più piccola e buccia color verde uniforme (la Crimson Sweet presenta invece delle striature di un verde più chiaro).

Anguria: proprietà benefiche

L’anguria è il frutto che contiene in assoluto il maggior quantitativo di acqua. Proprio per questo motivo viene utilizzato da alcune popolazioni africane sia come risorsa idrica sia come risorsa alimentare. Per quanto riguarda invece il suo apporto calorico, esso è piuttosto basso: basta pensare che cento grammi di anguria contengono soltanto venti calorie.

Informazioni pratiche a parte, occorre ricordare come l’anguria sia un frutto ricco di licopene, che oltre a conferirgli il classico colore rosso che lo caratterizza, è notoriamente conosciuta come sostanza antiossidante, utile per prevenire alcune patologie oncologiche come il tumore al seno per le donne oppure il tumore alla prostata per gli uomini. Funzione piuttosto simile svolta anche dai carotenoidi, che oltre ad agevolare la prevenzione contro i tumori, combattono anche i radicali liberi che provocano un invecchiamento precoce dell’organismo.

I sali minerali contenuti nell’anguria sono un ottimo rimedio per contrastare il senso di stanchezza e di spossatezza tipico dei periodi più caldi e umidi dell’anno, quando si suda molto di più e si perde una maggiore quantità di sali minerali. Oltre ad essere dissetante e a fungere da serbatoio di sali minerali, l’anguria è anche in grado di svolgere una funzione depurativa e diuretica per l’organismo.

L’anguria ha inoltre effetti benefici sull’apparato respiratorio e sul fegato mentre per quanto riguarda l’uso estetico che di essa si fa, è ottima per contrastare l’insorgenza della cellulite e per preparare trattamenti estetici in grado di avere effetti emollienti, idratanti e rinfrescanti sulla pelle. Da segnalare, infine, che i semi dell’anguria hanno proprietà lassative naturali.

Anguria: valori nutrizionali

L’anguria è composta soprattutto di acqua, che occupa quasi il 94 per cento della sua formazione. Il resto è composto di:

  • proteine
  • fibre alimentari
  • glucidi
  • vitamina A
  • vitamina C
  • vitamina PP
  • vitamina B1
  •  vitamina B2
  • sodio
  • potassio
  • calcio
  • fosforo
  • ferro
  • licopene
  • carotenoidi.