In attesa dell’uscita nelle nostre sale, il 17 novembre distribuito dalla Universal, è stato rilasciato il trailer di “Animali Notturni” di Tom Ford, premiato alla 73esima Mostra del Cinema di Venezia con il Gran Premio della Giuria.

Basato sul racconto del 1993 “Tony and Susan” di Austin Wright (pubblicato da Adelphi nella collezione Fabula nel 2011), “Animali Notturni” è un thriller avvincente che esplora il sottile confine tra amore e crudeltà, tra vendetta e redenzione. Molto applaudito dalla critica, durante la prima veneziana, il film, diretto e sceneggiato da Tom Ford, vede come protagonisti Amy Adams e Jake Gyllenhaal, nei panni di una coppia di ex coniugi.

Io non credo che Animali Notturni sia un film sulla vendetta, ma piuttosto una love story. In fondo queste due persone sentono ancora il bisogno di parlarsi, significa che provano qualcosa. È un tipo di amore strano, è quando ti attacchi a una persona e non la lasci più andare”, ha dichiarato in conferenza stampa il regista, per poi aggiungere: “Nel film nulla è gratuito, ogni scelta estetica è ragionata: lo stile deve servire la sostanza”.

Ford è alla sua seconda regia dopo “A Single Man” (2009), in concorso a Venezia 66 (dove venne assegnato a Colin Firth la Coppa Volpi). La sua carriera, divisa tra il mondo della moda (prima da Gucci e ora con il marchio omonimo Tom Ford per cui ha appena presentato la prima see now, buy now in occasione della New York Fashion Week) e cinema, ha trovato recentemente un nuovo territorio, quello di produttore con la creazione della Back to Black Films.

La trama

Susan Morrow (Amy Adams) è una mercante d’arte di Los Angeles: sposata in seconde nozze con Hutton Morrow (Armie Hammer), conduce una vita agiata ma vuota. Durante un weekend, la donna trova un pacco inaspettato nella cassetta delle lettere, che contiene un romanzo intitolato “Animali Notturni“, scritto dal suo ex marito, Edward Sheffield (Jake Gyllenhaal), con cui Susan non ha contatti da anni. Insieme al manoscritto c’è un biglietto di Edward che incoraggia Susan a leggere il libro e a chiamarlo durante la sua visita in città.

Il romanzo è dedicato a lei, ma il contenuto è violento e devastante. Susan vede sempre più chiaramente in quel libro un racconto di vendetta, che la costringe a rivalutare le scelte fatte e risveglia in lei una capacità di amare che temeva di aver perso. La storia, intanto, procede verso una resa dei conti che riguarderà sia l’eroe del romanzo che lei stessa.