Ha appena compiuto quarant’anni ed è una donna splendida, Anna Falchi continua ad essere estremamante sensuale, un sex symbol che è diventato un suo modo di essere, saranno le sue origini nordiche, di certo con il sesso non ha tabù, non pone limiti alle sue fantasie sessuali e, se prova un bisogno impellente, e non si tratta di bisogno fisiologico, fa sesso anche nel bagno del ristorante.

Intervistata dal settimanale “Oggi”, Anna Falchi racconta dei suoi primi quarant’anni, della sua relazione con Andrea Ruggeri e della piccola Alyssa avuta con l’ex compagno Denny Montesi, ma svela anche qualche particolare inedito della sua vita, come l’incontro con Monica Bellucci che le ha insegnato di non svelarsi mai del tutto: “Tu parli troppo. Bisogna sempre conservare un po’ di mistero’. Non l’ho mai dimenticato”.

Dall’uomo Anna Falchi pretende molto e, a dire la verità, la sua auto stima è un tantino eccessiva:

“Io sono una donna di rappresentanza: sono socialmente importante, tutti hanno un occhio di riguardo nei miei confronti, l’uomo che sta con me gode di molti privilegi. Per questo pretendo che mi corteggi ogni giorno”

Anche a lei è capitato di essere respinta da un uomo:

“Lui era il direttore della fotografia, eravamo sul set. Mi piaceva, glielo feci capire, ma mi rispose: ‘Guarda, mi piaci anche tu ma io sono sposato’. Chapeau”.

Qualche problema con il fisico statuario dopo la gravidanza, la bambina è nata 19 mesi fa ed ha lasciato il segno sul suo corpo:

“Da quando è nata, la pancia non è più piatta come prima: perciò non mi metto più il bikini, solo costume intero”.

La serenità acquisita con il nuovo fidanzato, consente ad Anna Falchi di entrare anche nel suo intimo, con le sue voglie sessuali niente affatto represse, un piccolo segreto sexy:

“Io se mi vien voglia di far l’amore, il mio uomo lo porto anche nel bagno del ristorante. Ma la donna sottomessa di Cinquanta sfumature di grigio no: mi ci vede a farmi dominare?”.