Dopo il coming out di Ricky Martin, anche Anna Paquin, la dolce sensitiva del telefilm “True Blood” e premio Oscar a 11 anni per “Lezioni di piano”, confessa di essere bisessuale. Come si apprende dal Tgcom l’attrice, la scorsa settimana, si è esposta per uno spot sulla parità dei diritti.

Non si tratta quindi di un gossip ma di un’iniziativa sociale molto importante, ossia di un video girato a favore di una campagna per i diritti dei cittadini dal titolo “We give a damn”.

Davanti a una telecamera artisti importanti dichiarano il proprio orientamento sessuale, condannando così ogni tipo di discriminazione, citando inoltre i dati riguardo ai crimini commessi al riguardo.

Anna Paquin, fidanzata con il collega Stephen Moyer, il quale non ha voluto rilasciare dichiarazioni a riguardo, al momento è impegnata su tre set diversi: “Flying Into Love” di Chris Raymond sull’attentato al presidente Kennedy, “Open House” del fratello Andrew Paquin e il drammatico “Margaret” di Kenneth Lonergan.

Nel video della campagna “We give a damn” dichiara:

Sono Anna Paquin. Sono bisessuale. Un crimine d’odio è commesso ogni ora, ogni giorno in questo Paese.

La notizia ha fatto subito il giro del mondo e per troppi accessi il sito della True Colors Fund è andato in tilt. In passato altri artisti avevano prestato il volto per questa campagna: Cyndi Lauper, Whoopi Goldberg, Elton John e Sharon Osbourne.