Dopo il difficile esordio di Anna Tatangelo a X-Factor, a causa delle critiche giunte da parte di alcuni colleghi che la vedrebbero troppo giovane per il suo ruolo, a prenderne le difese scende in campo il padre.

In un’intervista rilasciata a Di Più, Dante Tatangelo ha voluto esprimere la propria opinione in merito alla querelle sulla figlia. Queste che seguono sono le sue dichiarazioni:

A X-Factor c’è qualcuno che critica mia figlia, sostiene che è troppo giovane per esprimere dei giudizi musicali. Altri, invece, le fanno i complimenti perché in pochi anni ha saputo dimostrare di avere stoffa da vendere. Quello che posso dire è che Anna ha nel sangue lo spirito di sacrificio, lo stesso che scorre nelle mie vene.

Il padre continua raccontando come il periodo più duro per Anna sia stato subito dopo la perdita del primo figlio, tragedia che è riuscita a superare grazie alla continua presenza di Gigi D’Alessio, così descritto da Dante:

Gigi D’Alessio è un genero perfetto. Mi piace perché ho capito col tempo che è una persona semplice come noi Tatangelo. Non si è mai montato la testa. Siamo una grande famiglia.

Con queste dichiarazioni, Dante Tatangelo sembra voler confermare come la figlia abbia dovuto affrontare ben altre difficoltà nel corso della vita. Le critiche dei colleghi e gli attacchi da parte dei media sembrano essere normale amministrazione: anche se molto giovane, Lady Tata è abbastanza matura per affrontare certe pressioni.