Jeans a vita alta, camicette coi volant, stivaletti con i tacchi a spillo: gli anni ’80 sono tornati e con loro una tendenza verso l’eleganza aggressiva e le forme ben evidenziate.

Se l’epoca degli yuppies è per sempre tramontata, l’ostentazione del benessere e dell’opulenza è ormai un’eco lontana: gli eccessi tipici degli anni ’80 sono duri a tornare (per fortuna, verrebbe da aggiungere), ma qualcosa è arrivato fino ai giorni nostri.

Vediamo cosa è tornato dagli anni ’80 nei nostri guardaroba.

  • Stampe geometriche: quadri, cerchi, righe e triangoli fanno di nuovo la loro comparsa su abiti, minigonne e camicette.
  • Calze di pizzo: hanno fatto la loro timida comparsa già da qualche anno, ma con la sfilata Métiers d’Art di Chanel il loro ritorno è ormai decretato. Perfette con le minigonne, danno un allure particolare anche a gonne lunghe e tubini neri.
  • Camicie coi volant: ma anche con fiocchi, balze e maniche importanti, da portare da sole o per impreziosire un blazer mannish.
  • Mom Jeans: il taglio preferito dalle mamme. Vita alta, gamba dritta che si stringe sulla caviglia. I più classici sono i celeberrimi Levi’s 501, rigidi in vero jeans, non elasticizzati e morbidi.
  • Gonne a pieghe: le più classiche erano i kilt, ma non mancavano versione plissettate lamè che hanno dominato alcune passerelle autunno inverno. Il guardaroba di stagione riflette la luce metallica di capi e accessori soffusi di bagliori silver o golden, anche sulle stampe.
  • Stivali con il tacco a spillo: da portare coi jeans alla caviglia. Da evitare in caso di figura non troppo slanciata, perché i troppi tagli alla linea tendono ad abbassare.
  • Spalle importanti: non tanto da imitare le imponenti giacche portate con spalline imbottite di svariati centimetri, come si vedevano in tanti film dell’epoca e, a volte, anche nella vita di tutti i giorni, ma alcune maison hanno riproposto coprispalla dall’ispirazione anni ’80.
  • Occhiali da sole a mascherina: grandi da aviatore, a coprire gran parte del viso. Come piace tanto a molte star e protagonisti del jet set.
  • Giacca di pelle: nato agli inizi del ‘900, come giacca da aviatore, il chiodo ha attraversato il secolo cambiando pelle ma non spirito. Con l’avvento del pop e degli anni ’80, molti stilisti ne attenuarono il potere aggressivo. Versace e Chanel lo trasformarono in una uniforme unisex di strada, insieme ai jeans Levi’s e alle Dr.Martens.