Il 5 febbraio sono stai consegnati gli Annie Awards, gli oscar del cinema d’animazione americano. “Dragon Trainer“, il film d’animazione in 3D della Dreamworks, ha trionfato alla cerimonia, collezionando ben 10 premi.

La notizia non ha molto sorpreso il mondo dei critici cinematografici, nonostante il film favorito, anche agli Oscar, fosse “Toy Story 3” della Pixar.

Galleria di immagini: Dragon Trainer

Agli Annie Awards, infatti, sia “Toy Story 3” che “Rapunzel” sono rimasti a bocca asciutta.

Il motivo è da ricercare nella campagna di boicottaggio portato avanti dalla Pixar nei confronti del Premio. Negli ultimi mesi, infatti, si è assistito a una vera e proprio guerra tra colossi dell’animazione. La Pixar si è lamentata del processo del voto degli Annie Awards, che favorirebbero la concorrenza, e ha sottolineato come la DreamWorks Animation paghi per essere membro della ASIFA-Hollywood, a differenza della Disney.

La società può comunque consolarsi ai prossimi Oscar, dove il suo film d’animazione “Toy Story 3” è comunque considerato il vincitore più appetibile.