Il ciclone Sanremo è ancora in atto e dopo il talk show di Porta a Porta, anche Annozero ha deciso di dedicare la puntata alla “questione Morgan”, presente in studio.

Non è stata la solita puntata, quella di ieri sera. Santoro ha messo da parte le inchieste giudiziarie per dedicarsi alla musica e alla droga. Si, perché il talk show più che su Sanremo o sull’esclusione di Morgan ha avuto, come perno principale, l’attacco all’uso di sostanze stupefacenti, soprattutto da parte dei giovani, alla luce dell’intervista rilasciata da Morgan prima di Sanremo in cui dichiarava di far uso si crack.

La puntata ha raggiunto picchi di riflessione quando Santoro ha mostrato delle immagini inerenti tre ragazzi adolescenti intenti a tranquillamente consumare, come se fosse un’abitudine, eroina, cocaina e spinelli. A seguire, la dichiarazione in diretta di una donna che ha raccontato l’avventura misera di suo figlio dipendente dall’eroina, ricordando l’episodio mesto di quando lo legava al letto per cercare di allontanarlo dalle dosi.

La puntata di ieri di Annozero è stata speciale, grazie anche alla telefonata del famigerato Molleggiato, Adriano Celentato, che ha chiamato in redazione per dire la sua su Sanremo, alludendo alla partecipazione di Emanuele Filiberto al festival:

L’anno prossimo ci saranno sportivi, dottori, postini. Non i tabaccai però, perché vendono le sigarette e si sa che le sigarette, come la cocaina, fanno male. Anche se non assunte in dosi eccessive, fanno venire il cancro.

Celentano ha poi continuato ironizzando sull’esclusione di Morgan dalla gara:

Anche le polveri sottili fra le cause dell’inquinamento atmosferico fanno male. Di questo passo, l’anno prossimo al Festival non ci sarà nessuno. E sono preoccupato, perché ho saputo da voci di corridoio che Masi e Mazza stanno preparando un decreto che esclude tutti quelli che possiedono un’automobile e quelli che fumano. Via dal festival automobilisti, fumatori e termosifoni.

A completare questa puntata speciale di Anno Zero, l’interpretazione di Morgan al pianoforte e del suo brano “La sera”, esclusa da Sanremo.