È polemica sul reality USA “America’s Next Top Model“. Un gruppo di modelle si confronta tra passerelle, prove d’abito e scatti fotografici, e fino a qui nulla da obiettare. Se non fosse che a classificarsi prima è stata una diciannovenne che sfiora il metro e novanta e pesa solo quarantacinque chili.

La vincitrice del reality è infatti Ann Ward, top model già abbastanza affermata e nota soprattutto per i suoi problemi legati all’anoressia. Gli attacchi allo show arrivano dalla stampa, dal Web e dallo stesso pubblico, che già dal provino della ragazza aveva segnalato questa scelta come diseducativa e inopportuna.

Diverse associazioni dei genitori e rappresentanti del movimento contro l’anoressia stanno facendo ferro e fuoco, infatti il problema è alla base stessa del programma, dal messaggio assolutamente improponibile. Lo stesso trailer è stato subito sospeso grazie alle proteste dei telespettatori, allibiti nel vedere uno dei giudici che cingeva entusiasta la vita della Ward affermando:

Hai il girovita più piccolo del mondo.

L’autore di questa frase, che suona come un complimento e indica, tra le righe, che la giovane rappresenta un esempio da seguire per tutte, è stato bombardato di critiche come anche la conduttrice del reality, Tyra Banks, che si è poi scusata per questa definizione veramente triste.

Ma a nulla sono servite le accuse di istigazione all’anoressia che hanno colpito lo show fin dai suoi esordi. A vincere un contratto milionario e un servizio su Vogue è stata proprio la ragazza scheletrica che “vanta” un girovita di pochi centimetri.