A quasi dieci anni di distanza dalla prima trasposizione cinematografica della saga ideata dalla scrittrice britannica J.K. Rowling, sta finalmente per arrivare nelle sale il penultimo capitolo di Harry Potter.

Con un budget stratosferico di 200 milioni di dollari, Harry Potter e i Doni della Morte potrebbe diventare il maggior incasso della stagione cinematografica dietro “Avatar” di James Cameron, andando a insidiare il secondo posto a “Alice in Wonderland” di

In questo nuovo capitolo, ritroveremo Harry Potter (Daniel Radcliffe) in piena crisi a causa della scomparsa del maestro di Hogwarts. Il maghetto partirà in compagnia di Hermione (Emma Watson) e Ron (Rupert Grint) alla ricerca degli Horcrux, particolari oggetti che contengono una parte dell’anima del Signore Oscuro.

Durante l’assenza di Harry, Voldemort con l’aiuto di Piton, dopo essersi assicurato il controllo del ministero della Magia darà la caccia ai tre fuggitivi.

La prima parte del dittico finale sarà a tutti gli effetti un road movie con molte similitudini con la trilogia del Signore degli Anelli. Nel corso del viaggio, l’amicizia tra i personaggi verrà messa seriamente in discussione, tutto si svolgerà in uno scenario apocalittico, e l’avvicinamento di Hermione a Harry Potter farà diventare Ron sempre più geloso e irrequieto.

La regia è stata affidata a David Yates, che insieme alla produzione e alla Rowling hanno deciso di dividere il finale in due parti a causa della densità della storia. Racchiudendo tutto in unico film, si sarebbe infatti corso il rischio di lasciare molti passaggi in sospeso e irrisolti.

Ricordiamo che l’uscita del primo dei due capitoli finali dell’attesissimo epilogo, ovvero Harry Potter e i Doni della Morte, è prevista per il prossimo 19 novembre, mentre la seconda e ultima parte arriverà il 15 luglio 2011.