Antonella Clerici racconta in un libro il desiderio di maternità, la gravidanza e infine la gioia di avere un figlio, una storia che intreccia la sua umanità con una brillante carriera televisiva, dato che fino alla fine la Clerici ha continuato a lavorare a “La prova del cuoco”.

Esce il 10 febbraio “Aspettando te“, edito da Rizzoli, che racconta la perdita del proprio feto alla prima ecografia, le cure, gli ulteriori tentativi e infine la nascita della piccola Maelle, che ha reso felice la spumeggiante conduttrice del prossimo Festival di Sanremo.

Interessante il capitolo che racconta del dualismo lavoro – tentativo di maternità, che costò alla Clerici, a causa della sua assenza per allattamento, anche il proprio ruolo nel programma di cucina che amava tanto:

Mi chiudevo a chiave in camerino e preparavo in fretta il mix di medicinali sperando che non mi cadessero le fialette dalle mani. Poi nascondevo le siringhe nel timore che una collega o una signora delle pulizie la trovasse. Già vedevo i titoli: “La Clerici nel tunnel”.

Una storia a lieto fine, ma piena di sofferenza, che ci insegna che anche i personaggi televisivi, benché ammicchino dietro gli schermi o sulle pagine patinate, possono vivere grandi drammi, ma come la gente comune sanno anche andare avanti, con un sorriso a volte più luminoso di quanto noi non facciamo, per problemi a volte di gran lunga minori.