A prima vista sembrerebbe una noce di cocco gigante, quella che invece è una grande trovata: un angolo privato dove rifugiarsi per lavorare con tranquillità, soprattutto quando in casa ci sono bambini che piangono, cani che abbaiano o vicini di casa poco discreti.

Si tratta di Archipod Garden Office, una sfera da vivere realizzata in Gran Bretagna da un piccolo team di architetti e designer.

Questo piccolo rifugio è il loro primo prodotto e viene introdotto sul mercato con un prezzo lancio relativamente basso: 12 mila sterline.

Pensata per il lavoro, per la meditazione, per lo studio o come semplice spazio di intrattenimento, l’Archipod si adatta bene a qualsiasi ambiente esterno. Il suo rivestimento in cedro rosso la rende perfetta per qualsiasi ambientazione.

Ma se avete a disposizione un grosso soggiorno può essere utilizzato anche come un mobilio particolare nel quale entrare e dove trovare la giusta concentrazione per la propria occupazione.

Internamente è ben fornito: luce, corrente, connessione per navigare e acqua garantiscono il minimo indispensabile per trascorrerci volentieri le giornate.

Il lucernario posto in sommità garantisce la luce naturale in un mini studio, dove trovano alloggio una scrivania circolare una cassettiera e delle sedie.

Il design di quell’unico interno è minimalista e monocromatico; tutto è bianco, le pareti, le rifiniture. Il bianco circonda e limita quel senso di oppressione che potrebbe verificarsi in ambienti così circoscritti.