A Gallivare (Svezia), l’Italia della neve centra a metà i suoi obiettivi nelle gare di Coppa del Mondo, con due azzurre sul podio e la cocente delusione degli uomini.

Arianna Follis si è resa protagonista assoluta, con un terzo posto nella 10 Km di tecnica libera dominata dalla norvegese Marit Bjorgen, con un distacco di oltre 40 secondi sulla campionessa olimpica Charlotte Kalla che ha tagliato il traguardo per seconda. Anche nella staffetta è la Follis a tenere alto l’onore azzurro, facendo così guadagnare al team un altro terzo gradino sul podio.

Lo svedese Markus Hellner non ha invece avuto rivali in campo maschile, con una gara perfetta nella 15 Km e vero trascinatore nella staffetta. Gli azzurri invece torneranno a casa senza gloria, con Roland Clara solo 20esimo e Pietro Piller Cottrer addirittura 39esimo. Ritirato Giorgio Di Centa in seguito a una partenza da dimenticare. Da rivedere anche la strategia studiata dal CT Silvio Fauner, con la sua squadra (Di Centa, Checchi, Moriggl, Scola) soltanto decima nella staffetta. Il riscatto, c’è da augurarselo, potrebbe giungere tra sette giorni a Kuusamo.

Passando invece ai pattinatori impegnati sui ghiacci della Cup of Russia, va segnalata la quarta posizione di Samuel Contesti e il quinto posto di Valentina Marchei, in una gara sottomessa allo strapotere dell’accoppiata giapponese Miki Ando e Akiko. Ritirati Federica Faiella e Massimo Scali, mentre tra le coppie si sono piazzati sesti Stefania Berton e Ondrej Hotarek.