Un tocco di verde in casa è fondamentale per rispondere a tutti i dettami del design moderno, così come per ravvivare qualunque stile più tradizionale.

Ma, mentre nelle case di gusto rustico, country, classico o shabby chic la collocazione di piante e fiori appare più semplice e integrata, nelle case contemporanee, hi-tech o industrial il verde sembra a volte fuori contesto. Il compito dei padroni di casa, ormai designer di se stessi, è quello appunto di ri-contestualizzare piante e fiori per adattarli allo stile ad esempio di un loft metropolitano.

Innanzitutto, la scelta delle piante da ricollocare in tale cornice può essere guidata anche da criteri puramente formali (naturalmente dopo aver ridotto le opzioni possibili solo a piante da interno, con una particolare attenzione all’eventuale esposizione alla luce o a fonti di calore in casa): la forma delle foglie, il colore delle foglie, il colore di eventuali fiori, il profilo della pianta durante il suo sviluppo, sono tutti elementi che potrebbero in qualche modo adattarsi ad uno stile più moderno, se scelti con criterio.

L’ideale sarebbe unire l’utile al dilettevole, coltivando in casa i classici “odori” utilissimi in cucina; ma si tratta di piante che preferiscono crescere all’aria aperta. Dunque ci si limiterà, tranne in rari casi, a scegliere il verde soltanto per la sua resa estetica.

Rimane però un altro quesito: dove collocare questo tocco green e soprattutto come? Perchè nello stile metropolitano o ci si ritrova con metrature ridotte e layout al millimetro, oppure con arredamenti minimal quasi asettici, dove lo spazio è protagonista ma proprio per questo intoccabile.

La soluzione in entrambi i casi? I cosiddetti living wall, i giardini verticali. Ovviamente non parliamo delle spettacolari installazioni outdoor create da famosi architetti e designer in giro per il mondo, ma di soluzioni facilmente applicabili alla dimensione appartamento.

Esistono piccoli vasi con sistemi di autoirrigazione e cornici stilose, da appendere esattamente come dei quadri, come le green gallery di elho (le potete vedere qui sotto).

Molto carini anche gli HOH!, che permettono di appendere diverse piccole piantine e di prendersene cura in modo molto semplice.

Altrimenti ci sono i carinissimi vasetti colorati a calamita di Leroy Merlin, da applicare addirittura al frigo.

Le composizioni possibili sono infinite e, credetemi, i wall living da appartamento promettono davvero di fare tendenza nell’immediato futuro. Se volete dunque anticipare i tempi, rimanendo sempre sul pezzo, non vi resta che iniziare a immaginare e creare il vostro personalissimo giardino verticale.