Avere in casa mobili che possono “scomparire” in spazi ridotti è sicuramente uno stile in voga, che permette a molti designer in giro per il mondo di rendere versatili e anche originali i loro progetti. La vita diventa per molti sempre più “itinerante“, tanto da aver bisogno di mobili che siano comodi da trasportare in una casa nuova, ma che non rinuncino ad adempiere alla loro funzione.

In questo articolo vi proponiamo un paio di mobili che abbiamo scovato vagando per Cribcandy e Freshbump, e che potrebbero essere anche perfettamente abbinabili tra loro in un ipotetico arredo di casa. Si tratta di una scrivania e di uno sgabello pieghevoli, i quali riescono a raggiungere uno spazio molto ridotto una volta che vengono piegati e messi via, e si aprono e chiudono un po’ come si farebbe con un origami giapponese.

Nel primo caso abbiamo Hinge Workstation, una ingegnosa scrivania pieghevole ideata dal team americano Knot design, dove abbiamo la possibilità di poter aprire e chiudere con pochi step questo mobile. Con pochi accorgimenti avremo così una scrivania per lavorare e studiare, la quale può essere chiusa e messa in un angolo della stanza una volta che non ci servirà più.

Nel secondo caso parliamo invece di Meister Eder, ideato dal duo di designer tedesche Nina Farsen e Isabel Grupp. Anche qui abbiamo un mobile pieghevole, uno sgabello che si può appiattire facilmente, rendendolo addirittura trasportabile sotto braccio.

Una volta aperta la seduta avremo una forma tridimensionale a 16 facce, perfetta per poterci sedere sopra. In entrambe i casi abbiamo così un concept molto simile e interessante, di certo da tenere d’occhio per uno stile di vita che ci spinge sempre di più verso un ritmo quotidiano frenetico e dinamico.