La crisi aguzza l’ingegno e la fantasia e così i saloni dei parrucchieri cambiano look e diventano parrucchieri self service.

La moda proviene da New York, ma è già approdata qui in Italia e precisamente a Roma, dove nasce il primo salone self service, che offre alle clienti gli attrezzi del mestiere per farsi da sé piega, taglio colore e persino manicure.

L’opzione self service non solo farà risparmiare anche fino al 70% sul costo finale, ma eviterà alle più pasticcione di dover pulire quegli odiosi schizzi di tintura, che puntualmente si lasciano sulle piastrelle immacolate del bagno di casa.

Inoltre con questo servizio potremo mettere alla prova le nostre capacità di pseudo parrucchiere e sbizzarrirci con acconciature originali senza troppi rischi, perché avremo sempre a disposizione prodotti professionali e la consulenza degli esperti, i quali, se necessario, prepareranno per noi le miscele per le colorazioni, mesh e altro ancora.

Come spiega Carminati:

il servizio è ideale per quelle donne che hanno la ‘mania’ di aggiustarsi i capelli da sé, di truccarsi o ritoccarsi le mani da sole, senza però dover rinunciare alle comodità fornite dal coiffeur.

Quindi non ci rimane che diventare parrucchiere per un giorno.