La primavera è una stagione che in molte amiamo, un po’ per la ventata di aria fresca che porta, un po’ perché, dopo questo rigido inverno, non si aspettava altro che vedere qualche bella giornata di sole.

Ma purtroppo questo periodo porta con sé una serie di allergie: dai pollini alla parietaria, passando per le graminacee e tanto altro. La maggior parte delle volte, essere allergiche diventa un vero e proprio incubo. Come poter, dunque, prevenire la loro comparsa nelle nostre case, per quanto sia possibile?

Qualche piccolo consiglio arriva da La Repubblica. Innanzitutto, come ormai è ben noto a tutte coloro che soffrono di questo problema, è necessario tenere lontani gli acari il più possibile. Non bastano, a quanto pare, i materassi in lattice perché, se da un lato è vero che rallentano la loro riproduzione, dall’altro non li allontanano. Meglio dunque utilizzare copripiumoni e coprimaterasso in materiale anallergico, possibilmente che abbiano maglie strette e che siano lavabili a 60 gradi.

Via tappeti, tappetini e qualunque accessorio superfluo presente nella nostra casa e soprattutto nella camera da letto, in quanto trattengono la polvere e possono provocare problemi a livello respiratorio. Senza dubbio è preferibile mantenere un arredamento semplice e quanto più libero possibile da tessuti e materiali che potrebbero rivelarsi portatori di allergeni.

Infine, pare che non sia vero che i pollini sono più presenti in campagna che in città ma, anzi, sarebbe proprio il contrario a causa del vento che li trasporta.

Chiaramente, si tratta solo di alcuni semplicissimi rimedi per combattere le allergie in casa e aiutare almeno un po’ coloro che ne soffrono. Qualora ne conosceste altri fatecelo sapere, ogni aiuto è sempre ben gradito.