L’artrosi cervicale è una sindrome cronica degenerativa causata dal deterioramento dei dischi intervertebrali delle vertebre cervicali – quindi nuca e collo – che di conseguenza provoca un’infiammazione delle articolazioni: per questo motivo può causare dei dolori più o meno forti che possono estendersi anche alle spalle.

Questa condizione vede numerosi sintomi tra cui quello più comune è il collo rigido e dolorante – che fa accusare difficoltà a svolgere movimenti naturali come ruotare la testa -, ma anche nausea e mal di testa (cefalee). In genere si percepisce anche una sorta di “schiocco” mentre si ruota o si abbassa le testa e non sono estranei neanche sintomi come indolenzimento di schiena e spalle, giramenti di testa soprattutto al mattino e acufeni, ovvero il ronzio alle orecchie.

Tra le cause che sono state affiancate all’artrosi cervicale vi sono una postura scorretta, magari tenendo spesso i muscoli in una posizione rigida, specie sul posto di lavoro, ma non sono da escludere neanche sforzi eccessivi, traumi cervicali legati a degli incidenti – come il classico colpo di frusta – ma anche scoliosi o cifosi. Tra i fattori di rischio ovviamente si annovera anche l’invecchiamento, in quanto i dischi intervertebrali tendono a consumarsi irreparabilmente con il passare degli anni oltre a causa di fattori genetici.

Atrosi cervicale: i rimedi

L’artrosi cervicale purtroppo è una condizione dalla quale non si può guarire – in quanto la malattia è appunto degenerativa e il consumo dei dischi intervertebrali peggiora con il passare degli anni – però possono essere utilizzati dei piccoli accorgimenti, dei piccoli rimedi, per alleviare o cercare di rallentare i sintomi ai quali è legata la sindrome cronica.

In genere le terapie prescritte possono essere dei farmaci antidolorifici, antinfiammatori o miorilassanti, ma è bene sapere che esistono dei rimedi naturali che permettono al paziente di non ricorrere subito ai medicinali – basti pensare che nei casi più gravi si potrebbe ricorrere persino alla chirurgia. Un rimedio arriva dall’esecuzione di un massaggio eseguito nella zona utilizzando degli estratti naturali che possono essere l’artiglio del diavolo come anche la radice di curcuma e la Boswellia.

Un altro rimedio naturale arriva dagli esercizi, che se svolti con regolarità possono donare benefici all’individuo permettendogli quanto meno di alleviare i suoi dolori legati all’artrosi cervicale.

Artrosi cervicale: alcuni esercizi efficaci

Esistono infatti alcuni pratici esercizi capaci di donare sollievo dai dolori legati all’artrosi cervicale: questi possono essere eseguiti in autonomia – facendo attenzione ad eseguirli correttamente – oppure con l’ausilio di un fisioterapista. Va da sé che nei periodi in cui si accusano dei sintomi particolarmente acuti questi non dovrebbero essere eseguiti, e che ove nessun rimedio e nessun esercizio dovesse giovare alla propria condizione andrà richiesto immediatamente un parere medico.

  • Un esercizio efficace – nonché semplice – riguarda la rotazione del collo: rimanendo seduti su una sedia con la schiena ben dritta andranno fatti dei movimenti circolari orari e antiorari, in maniera molto lenta. Un esercizio facile che dovrebbe essere eseguito ogni giorno.
  • Sempre rimanendo seduti con la schiena dritta e le braccia lungo i fianchi, bisognerà cercare di  muovere lentamente il collo all’indietro verso la schiena, per poi piegare la testa in giù fino a far sfiorare il mento con il petto, per poi tornare nella posizione di partenza.
  • Sempre seduti si può flettere il collo prima verso il lato destro e poi quello sinistro: per aumentare la tensione, si può afferrare il braccio sinistro con la mano destra e flettere il collo verso destra, per poi cambiare e prendere il braccio destro con la mano sinistra e flettere il collo verso sinistra.