L’umorismo di Ashton Kutcher, il marito sexy dell’altrettanto sensuale Demi Moore, non ha mai nascosto la propria vena ironica, dimostrata tra commedie romantiche e programmi comici come il suo “Punk’d”. Sarà forse per questo che, apparso in un programma brasiliano, non ha avuto alcuna remora nel deridere il povero Robert Pattinson.

Galleria di immagini: Robsten ufficialmente romantici

La trasmissione in questione si chiama “Caldeirão do Huck” e, almeno stando allo spezzone apparso su YouTube, si tratta di un format girato all’interno di un’automobile, una sorta di taxi-confessionale. Salito a bordo, il bell’Ashton estrae un biglietto con la traduzione in portoghese di una frase di presentazione:

“Ciao, il mio nome è Robert Pattinson e sono un vampiro gay“.

Il tono è certamente scherzoso, ma non è stato sufficiente a limitare le proteste delle amanti di “{#Twilight}” sulle pagine dei social network. Numerose fan di ogni età, spesso anche ben oltre all’adolescenza, si sono spinte nella difesa accorata del loro sex symbol, ricordando ai detrattori come Robert non possa essere omosessuale perché fidanzato con la collega Kristen Stewart.

In realtà, appare evidente come Kutcher abbia voluto solamente giocare con il ruolo di Pattinson, non attaccandolo in merito alla sua vita privata bensì sul ruolo interpretato al cinema, ovvero una versione dei vampiri decisamente edulcorata rispetto alla secolare tradizione letteraria in materia. E anche se Rpattz fosse davvero omosessuale, il pubblico difficilmente lo verrà a sapere: arrivati al capito finale della saga con “{#Breaking Dawn}”, ancora non si ha la certezza che davvero sussista una storia d’amore tra l’attore e la compagna di set Kristen, nonostante le indiscrezioni volgano tutte in questo senso. Una difesa decisa della propria privacy, infatti, ha impedito ai due di lanciarsi sia in effusioni pubbliche troppo esplicite che nella conferma decisa della loro storia d’amore.