Astro Boy“, il famoso manga giapponese, definito “il papà di tutti i cartoni animati giapponesi”, sbarca sul grande schermo il 18 dicembre. Il film d’animazione in 3D sarà diretto da David Bowers, noto al grande pubblico per il film “Giù per il tubo”.

La storia, creazione di Osamu Tezuka, è liberamente ispirata alla favola di Pinocchio. Astro Boy è un bambino robot creato dal Dr. Tenma che lo ha modellato sull’immagine del figlio scomparso in tragiche circostanze. Combattuto tra sentimenti umani e super poteri, il giovane cercherà di salvare la sua città, Metro City, da incombenti pericoli. Il film sembra riprodurre fedelmente la storia dell’omonimo manga.

Ad Hollywood molte star si sono contese le voci dei protagonisti: da Freddie Highmore a Nicolas Cage, oltre a Kristen Bell e Samuel L. Jackson. Nel cast ci sono anche Bill Nighy, Donald Sutherland e Charlize Theron.

Il doppiaggio italiano invece è stato affidato ad alcuni attori famosi, soprattutto al pubblico giovanile, quali Silvio Muccino per la voce del protagonista, Carolina Crescentini per la voce di Cora, mentre al Trio Medusa è stata affidata la voce di tre simpatici robot: Robotski, Sparx e Mike – Il Frigo.

Spesso, nei film d’animazione, ai doppiatori professionisti si preferiscono volti nomi del grande schermo, come nel caso del film d’animazione “Madagascar 2″ in cui i protagonisti sono stati doppiati dal duo comico Ale e Franz. In questo caso però non si è optato per dei comici ma per attori amati dal pubblico giovanile, mentre il film trae origine da un cartone animato che vanta più di 50 anni e quindi amato da un pubblico forse meno giovane.