Asus presenta ufficialmente P565, un PDA che promette di conquistare il primato del telefono cellulare più potente al mondo.

Dopo aver lasciato trapelare le prime indiscrezioni a settembre, Asus ha presentato ufficialmente il P565, nonostante non siano ancora conosciuti prezzo e tempi di commercializzazione per il mercato italiano. Prima caratteristica che balza all’occhio è senza dubbio il fatto che è il primo telefono cellulare al mondo a far uso del nuovo processore Marvell PXA930,con una frequenza di 800 Mhz.

Come quasi tutti i cellulari che hanno tenuto banco nel 2008, anche Asus P565 è dotato di display touchscreen con risoluzione VGA da 2,8 pollici e 65 mila colori. Il sistema operativo è Windows Mobile 6.1 ed è dotato di fotocamera posteriore da 3,2 megapixel e di una VGA anteriore per le videochiamate.

Anche Asus P565, adeguandosi al trend della telefonia mobile di quest’anno, è dotato di connettività HDSPA a 3,6 Mbps, oltre che naturalmente di WiFi e Bluetooth 2.0. Come molti altri dispositivi, è equipaggiato anche di RAM da 128 MB e di ROM da 256 MB di memoria, ma stranamente non presenta GPS. La sua batteria è da 1.300 mAh, che consente un’autonomia di 300 ore in standby o di 6 ore di conversazione.

Con le misure di 102×60,5×16 mm e un peso di 120 grammi, Asus P565 è senza dubbio un vero computer a portata di mano.