Si chiama Ana Paula Maciel, è un’attivista di Greenpeace e biologa. Tra le sue molte referenze, anche un arresto avvenuto in Russia nel settembre del 2013; in quell’occasione due uomini dell’associazione avevano tentato, invano, di scalare la piattaforma petrolifera Prirazlomnaya, che è di proprietà del gigante russo Gazprom. Un’azione che si inseriva all’interno di un programma più ampio denominato Save the Arctic.

Galleria di immagini: Greenpeace: le proteste per un mondo più pulito e verde

Ora la bella Ana Paula ha deciso di cambiare, accettando la proposta del fotografo André Sanseverino: e quindi ecco gli scatti senza veli della 32enne, rilasciata il 20 novembre, sulla copertina del numero di aprile di Playboy Brazil. Con il ricavato del servizio fotografico aprirà in Brasile un rifugio per volatili e altri animali selvatici in via d’estinzione.