Quanti sanno che il nome vero del cane “Scooby” è “Scoobert”? E che il suo nomignolo “Scooby Doo” nasce dalla canzone “Strangers in the night” di Sinatra?

Pochi giorni fa, Ansa ha annunciato che la serie animata “Scooby Doo, where are you?” compie 40 anni.

Esattamente nel 1969, William Hanna e Joseph Barbera idearono uno dei primi cartoni animati basato su storie del “terrore”. L’ispirazione venne loro dopo aver ascoltato alla radio il programma “I love a Mistery”.

Ma come fare per rendere il contenuto delle storie adatto ai bambini? Il problema fu presto risolto: il protagonista principale della serie animata sarebbe stato un alano gigante e fifone.

La serie fu un successone: i bambini si divertirono (e ancora oggi si divertono) a guardare le avventure di Shaggy, Scooby e dei loro amici Fred, Dafne e Velma, chiamati per risolvere intricati misteri riguardanti mostri, stregoni, fantasmi e chi più ne ha più ne metta.

Il primo episodio fu trasmesso in America sul canale CBS e successivamente la serie fu trasferita sul canale ABC. Ancora oggi è possibile seguirla in Italia su Cartoon Network.

Infine, nel 2004 la serie animata “Scooby Doo” è entrata nel Guinness dei Primati come Cartoon col maggior numero di episodi scritti (ne conta 350) spodestando così “I Simpson”, che detenevano precedentemente il record.