Sempre più donne al giorno d’oggi lamentano una mancanza di energia, si sentono esauste a fine giornata e non hanno neanche voglia di pensare al sesso, figuriamoci farlo. Ci sono però alcuni rimedi naturali che possono aiutare a combattere lo stress e la stanchezza regalando una nuova carica di energia.

Per prima cosa è importante ricordare che il rimedio naturale più efficace per sentirsi più energetiche è l’esercizio fisico. Questo avviene perché il cuore pompa più ossigeno nel sangue e il sistema cardiovascolare funziona meglio con un immediato effetto di benessere.

Ma non è necessario che l’attività sia intensa e stancante, basta che sia costante e anche 10 minuti di esercizio per 3 volte a settimana possono naturalmente avere un effetto di stimolo sulla mente e il corpo.Alcune donne cercano aiuto nelle cosiddette barrette energetiche, introducendo così calorie aggiuntive e un falso senso di energia dato da sostanze come caffeina o eccitanti.

Piuttosto che commettere questo errore occorre invece introdurre nella dieta quotidiana alimenti che realmente siano un rimedio naturale alla stanchezza e siano in grado di fornire il surplus di energia mancante.

Gli elementi nutrienti che svolgono questo benefico effetto naturale si trovano per esempio negli omega 3 (nel pesce) nel ferro (spinaci, verdure), vitamine D e B, zinco e magnesio. Queste sostanze introdotte attraverso il cibo sono ancora più efficaci degli integratori in vendita in quanto contengono dei fattori quali enzimi e fitonutrienti che, combinati con minerali e vitamine, massimizzano l’effetto.

Un altro rimedio naturale per aumentare l’apporto di energia è quello di assumere più antiossidanti attraverso alcuni cibi come frutta, verdura, fagioli e cereali integrali, e tagliare quei cibi troppo ricchi di zucchero.

Mangiare almeno 2 frutti per pasto, bere acqua tutto il giorno, fare sempre un’abbondante colazione e concedersi numerosi spuntini light può fornire al corpo la giusta dose di energia. Anche uscire all’aria aperta svolge il suo naturale effetto benefico in quanto i raggi solari stimolano la produzione di vitamina D e delle endorfine, sostanze capaci di indurre uno stato di benessere e di conciliare un buon sonno.

Ci sono poi alcuni cali di energia dovuti a particolari momenti della vita delle donne quali il periodo mestruale, la gravidanza, l’allattamento e la menopausa. Durante i giorni del ciclo la stanchezza può derivare dai cambiamenti ormonali e il rimedio naturale può consistere nel mangiare poco e spesso cibi contenenti proteine, oltre che bere molta acqua per rimanere idratate.

Durante la gravidanza possono esserci dei cali dovuti a una carenza di ferro, ecco perché bisognerebbe aumentare l’apporto di questo elemento attraverso l’alimentazione e integratori vitaminici. Durante l’allattamento, il corpo di una donna necessita di reintegrare i fluidi persi in questa fase. Bere tanta acqua durante tutto il giorno è il rimedio naturale per combattere la disidratazione e la conseguente sensazione di affaticamento.

Ed infine in menopausa occorre mangiare regolarmente e fare anche molti spuntini. Il cibo deve essere molto variato, e occorre bere molta acqua. A volte durante questa fase alcune donne si sentono più stanche perché soffrono di ipotiroidismo, per cui è necessario un controllo medico specifico.

Fonte: Healthy women.