Un bambino su quattro, in Italia, è a rischio povertà. Questo è quanto emerge dal rapporto dell’Istat sulla situazione delle famiglie italiane, un dato che non poteva lasciare indifferente Save The Children.

L’Italia non è un paese a misura di bambini, giovani e  mamme. E’ il momento di compiere atti coraggiosi e lungimiranti perché la condizione di centinaia di migliaia di minori in Italia ha raggiunto livelli di sofferenza mai visti, a causa di anni e anni di misure e politiche per infanzia, maternità e famiglia inadeguate a cui si è aggiunto il peso di una crisi sempre più drammatica.

Questo è stato il commento di Save The Children dopo l’analisi del rapporto Istat. Viviamo in un paese che ha dimenticato che il suo futuro è nei bambini già nati e in quelli che nasceranno.

Urgono misure adeguate per arginare questa situazione e per permettere alle famiglie e alle madri sole, che sono, purtroppo, la categoria a maggior rischio, di crescere i loro figli e dare loro una speranza per il futuro. Tutto ciò che viene fatto nei confronti dei minori per la garanzia del loro futuro non è una solo una spesa, ma un grande investimento del futuro, per questo Save The Children richiede che entro il 2020 gli investimenti per le famiglie e per le madri raggiungano il 2% del PIL.