Più di una volta Aurora Ramazzotti è stata vittima di frecciatine pungenti circa il suo essere agevolata nel far carriera all’interno del mondo dello spettacolo esclusivamente grazie ai suoi genitori vip. Ora più che mai la figlia di Eros Ramazzotti e Michelle Hunziker, impegnata nella conduzione della striscia quotidiana “X Factor Daily“, è bombardata da ogni tipo di critica da parte di chi la accusa di essere una raccomandata.

Stanca delle malelingue, Aurora è così uscita allo scoperto dicendo la sua in un’intervista a “Vanity Fair“:

Le critiche? Sinceramente mi aspettavo ben di peggio. Sono una privilegiata. So benissimo di avere avuto una possibilità che, senza il mio cognome, non mi sarebbe arrivata, o comunque non con questa facilità. Credo davvero nelle mie capacità, ma sicuramente là fuori c’è qualcuno molto più bravo di me che questa possibilità non l’ha avuta perché è figlio di gente comune.

Aurora, quindi, è consapevole di aver avuto di sicuro molte più chance rispetto ai suoi coetanei, ma ad infastidirla maggiormente sono le critiche circa il suo aspetto fisico:

Non sono bionda, non ho gli occhi azzurri, non sono magra, alta, bella. Oggi mi dicono: “Hai una bellezza particolare, che splendidi occhi a mandorla”. Ma, quando ero piccola, la “bellezza particolare” non se la cagava nessuno. Mi dicevano: “Cinese”, “Cicciona”. Per non parlare dell’adolescenza, quel periodo orrendo dagli 11 ai 15 anni, quando ti sviluppi, escono i brufoli, la ciccetta. Mi sono trovata bersaglio di cattiverie atroci. Ho avuto crisi isteriche: mi vedevo brutta, mi rifiutavo di uscire di casa.

Fortunatamente con il passare del tempo la Ramazzotti ha imparato ad accettarsi ad essere sicura di sé e, raccomandata o no, adesso sembra cavarsela molto bene, basti pensare che il “Daily” con lei ha una media di spettatori del 25% più alta rispetto a quella dello scorso anno.