James Cameron continua a sbalordire il box office con cifre da record. Se “Titanic” aveva sbancato tutti i box office del mondo, “Avatar” sembra proprio che supererà quel limite. Infatti, a livello mondiale il film di James Cameron ha già raggiunto ben 1.64 bilioni di dollari.

La “febbre” da “Avatar” ha contagiato anche l’Italia, conquistando risultati mai visti prima. Secondo il Cinetel, il film, nel suo primo weekend di uscita, ha incassato quasi 10 milioni di euro. Sempre secondo i dati Cinetel, il film ha raggiunto in soli cinque giorni un totale di quasi 13 milioni di euro. “Avatar” supera così “Il Codice da Vinci”, che aveva incassato nello stesso tempo 10.300.449?.

A livello mondiale l’incasso totale ha toccato 1,62 miliardi di dollari, avvicinandosi ulteriormente a quello di “Titanic”, che resta il film più visto nella storia.

Il dato è sbalorditivo se si pensa al limitato arco di tempo cui si riferisce.

Ma questo non è l’unico primato di “Avatar”. Infatti, il film risulta essere anche il più distribuito: il numero di copie in 3D hanno coperto l’intero territorio nazionale. Così anche chi abita nelle provincie e nei piccoli centri ha potuto assistere alla proiezione del film in contemporanea con quelli delle grandi città.

I dati che confermano il successo planetario di “Avatar” spaventano perché sono in difetto, poiché i dati del Cinetel riguardano solo l’85% del mercato italiano.

I risultati, comunque, sono destinati a salire nelle prossime settimane.