Felix Kiprono, un avvocato del Kenya, è disposto veramente a tutto per ottenere la mano di Malia Obama, la primogenita del presidente degli Stati Uniti. La ragazza oggi ha 17 anni e l’uomo si dice seriamente interessato a lei fin dal 2008. Per raggiungere il suo sogno d’amore Kiprono ha lanciato, così, la sua bizzarra proposta: in cambio della mano di Malia sarebbe pronto a donare alla famiglia Obama ben centocinquanta capi di bestiame, più precisamente settanta montoni, trenta capre e cinquanta mucche.

L’uomo sembra dire sul serio, tanto che a dir suo non punta affatto ai vantaggi economici della famiglia presidenziale e prova ne è la fedeltà che ha riservato alla ragazza da quando se ne è innamorato anni fa:

“Da allora non sono mai andato nemmeno a un appuntamento con un’altra donna, perché ho deciso di esserle fedele. Ne ho anche parlato alla mia famiglia, che è pronta ad aiutarmi a pagare il ‘prezzo’ della sposa”.

Convinto della sua scelta intanto Kiprono sta aspettando con ansia l’incontro di Barack Obama, che a luglio visiterà il suo Paese, sperando che Malia sia con lui per l’occasione:

“Sto preparando una lettera per Obama chiedendogli di farsi accompagnare da Malia nel suo viaggio. La consegnerò all’ambasciatore americano, con cui sono già entrato in contatto diverse volte”.

Se veramente la ragazza acconsentirà ad una proposta del genere, Kiprono ha pensato già a come accoglierla:

“Non festeggerò con lo champagne. Stupirò Malia offrendole il “mursik”, una bevanda tradizionale a base di latte cagliato. E siccome lei sarà la mia regina, le avvolgerò intorno al capo una corona di sinendet, una pianta sacra”.