C’è un confine tra il dare la possibilità ai minori di divenire famosi e preservarli dalla crudeltà dello showbiz. Ed è proprio questo tipo di considerazione che ha portato mezzo mondo a infuriare le polemiche in merito alla baby modella di dieci anni che imperversa sulle copertine patinate.

Parlaimo di Thylane Léna-Rose Blondeau ormai sotto gli occhi dei riflettori. La piccola modella con la sua tenera età non ha solo sfilato per alcune delle più importanti marche di abbigliamento del mondo intero come ad esempio Jean Paul Gaultier ma si è anche prestata a vari servizi fotografici con alcuni dei più importanti fotografi del mondo, servizi che molte persone hanno ritenuto non essere per niente adatti ad una bambina così giovane.

Sono molti i punti di vista a riguardo della vicenda, e molti gli spunti di riflessione in un mondo in cui i fenomeni di pedofilia sul web sono sempre più diffusi e difficili da arginare.

I genitori della baby modella hanno già dichiarato di non dar troppo credito alle polemiche sollevate, dal momento che sono certi sarebbero state instaurate anche in altro contesto, motivo per il quale non hanno la minima intenzione di ritirare la propria figlia dalle scene.

Quello che preoccupa gli esperti è la possibilità di condizionamento della giovanissima, al punto che in età adulta potrebbe subire disturbi comportamentali ( i più temuti in questo caso sono quelli legati all’alimentazione).

Tuttavia l’allarme è anche per le più giovani delle spettatrici che potrebbero sin da bambine assurgere a proprio modello un tipo di vita non concesso a tutti ma soprattutto non sempre fatato come appare.