Le bacche di Acai si ricavano da una pianta che cresce nel Sud America, precisamente in Amazzonia. Si tratta di bacche color porpora che posseggono particolari proprietà nutrienti, tant’è da essere utilizzate all’interno dell’alimentazione degli sportivi di origine brasiliana. Le bacche di Acai non sono soltanto un alimento dalle preziose proprietà nutritive ma sono anche fonte di molte altre proprietà funzionali.

Gli indigeni della foresta amazzonica, ad esempio, le utilizzano soprattutto per curare le disfunzioni digestive oppure le malattie della pelle.

Bacche di Acai: le proprietà

Andando ad analizzare le proprietà contenute in cento grammi di bacche di Acai, si scopre che esse contengono:

  • 8,1 grammi di proteine
  • 52,2 grammi di carboidrati
  • 32,5 grammi di grasso
  • 44,2 grammi di fibre
  • vitamina C
  • vitamina A
  • antiossidanti
  • acido glutamico
  • acido aspartico
  • 260 milligrammi di calcio
  • 4,4 milligrammi di ferro
  • omega-6
Fotostoria: Gli alimenti antiossidanti

Bacche di Acai: i benefici

Come già accennato, le bacche di Acai garantiscono una serie di importanti effetti benefici sull’organismo. Una delle principali proprietà che sono in grado di assicurare è quella antiossidante: ciò significa che mangiare bacche di Acai permette di combattere l’invecchiamento cellulare e di rallentarlo.

Le bacche di Acai si rivelano anche preziosa arma contro il colesterolo, portando così indubbi vantaggi al cuore. Quest’ultimo è posto al riparo soprattutto grazie alla presenza degli antociani – che hanno fama di essere sostanze in grado di abbassare di molto l’incidenza delle malattie cardiovascolari. Qualcuno ritiene anche che questi frutti siano dei potenziali anti-cancerogeni. Di sicuro contengono molti sali minerali, assai preziosi per l’organismo, perché servono per rigenerarlo e per donare beneficio ai muscoli.

Le bacche di Acai contengono anche altri preziosi elementi: gli steroli. Si tratta di sostanze che, una volta assunte, influiscono in modo benefico sulla riduzione del colesterolo, dei dolori e anche delle infiammazioni. Gli steroli vengono anche impiegati per trattare i sintomi dell’iperplasia benigna prostatica.

Fra gli altri effetti benefici delle bacche di Acai vi sono anche il rafforzamento del sistema immunitario e l’incidenza positiva sulla percentuale di rischio di incorrere in diabete, attacchi di cuore o arteriosclerosi. Questi frutti sono anche preziosi armi da impiegare per controllare il proprio peso: contengono infatti alcuni amminoacidi essenziali che concorrono ad aumentare il metabolismo, permettendo ai grassi in eccesso di essere bruciati molto più rapidamente.