Bacche di Goji: arrivano dal Tibet e negli ultimi anni si sono rivelate vere e proprie amiche della salute, tanto che sono in molti a non poterne fare più a meno. È importante segnalare che, come ogni altro prodotto naturale, le bacche di goji non sono miracolose e non donano vita eterna: il loro effetto principale, dagli studi fino ad oggi effettuati che ne attestano le proprietà antiossidanti, è quello di preservare la salute del cervello (tanto da indurre molti a pensarle come ottimo strumento per prevenire l’Alzheimer). Gli altri effetti sono legati alle loro proprietà anti tumorali, il supporto al sistema nervoso ed a quello circolatorio.

Il dosaggio di bacche di goji consigliato quotidianamente è 15 grammi, pari a circa 100 bacche. Esse possono essere acquistate in erboristeria e devono essere conservate sotto vuoto in appositi contenitori. Per assumerle correttamente, si possono scegliere diversi modi. Di seguito ne sono riportati cinque, così da permettere un’ampia varietà di scelta.

  1. Essiccate: essendo molto simili all’uvetta, il loro consumo può essere anche immediato all’apertura del prodotto, ancora meglio se di prima mattina (come fanno molti atleti) per beneficiare degli effetti legati all’accelerazione del metabilosmo.
  2. Purea: dopo averle idratate, è possibile consumare la purea di bacche di goji in accompagnamento a yogurt o macedonie fredde. Questo è un modo consigliato per tutte le persone che non amano la consistenza dei futti essiccati.
  3. Capsule: in erboristeria o nei centri specializzati sono disponibili capsule contenenti gli estratti di bacche di goji; questa soluzione le rende molto simili a integratori alimentari e dunque permette una più rapida assunzione anche nei momenti più frenetici della giornata.
  4. Infusi e tè: le bacche di goji possono essere idratate lasciandole, per dieci minuti circa, a bagno nel tè o nell’infuso preparato. In questo modo, i benefici di questi frutti si riverseranno anche nella bevanda e potranno essere assunti con calma.
  5. Polvere: in commercio sono disponibili anche le polveri delle bacche di goji che, messe nei succhi di frutta o nelle bevande energetiche della giornata, consentono di avere quello sprint in più per affrontare il mondo quotidiano.

Come già detto, è consigliabile non superare le dosi quotidiane in quanto potrebbero provocare dolore addominale o diarrea (le bacche di goji vengono usate anche nei casi di costipazione).