Sempre più persone si stanno lasciando affascinare dalla bellezza dei bagni in marmo. A differenza delle altre superfici, però, vi sono delle accortezze da tenere a mente per farli durare nel tempo.

Ecco 10 regole d’oro da tenere sempre a mente per mantenere vivo lo splendore dei bagni in marmo.

  1. La prima regola è quella di proteggere sempre i bagni in marmo con apposite cere disponibili sul mercato. In questo modo sarà possibile conservare le superifici senza rovinarle con sostanze acide o che potrebbero macchiarle.
  2. Per lavare i bagni in marmo è necessario optare per detersivi tensioattivi che non contengano agenti chimici che potrebbero alterare la consistenza e la bellezza del materiale scelto. In questo caso, è fondamentale chiedere consiglio all’azienda produttrice.
  3. Per salvaguardare i bagni in marmo è necessario prestare attenzione a tutti quegli agenti che potrebbero deturparne l’aspetto. In questo caso, un occhio di riguardo deve essere dato a profumi e creme epilatorie che, oltre a macchiare, potrebbero corrodere, nel lungo periodo, le superfici.
  4. Al momento della scelta tra i tanti bagni in marmo disponibili sul mercato, è fondamentale focalizzare la propria attenzione su quelli realizzati in granito che resistono maggiormente agli urti e al tempo.
  5. Per i bagni in marmo, le soluzioni migliori sono il Marmo di Carrara, bianco con venature dalle tonalità grigie, o il Marmo Rosa del Portogallo. Nel caso in cui si decidesse per bagni in marmo neri, il migliore tra questi è, senza dubbio, il Nero Assoluto.
  6. In un giorno d’estate, soprattutto se il bagno è molto esposto al sole, è importante fare un trattamento che conservi i bagni in marmo da eventuali deterioramenti che potrebbero essere causati da agenti atmosferici. In questo caso basterà miscelare cera d’api ed acquaragia e passare il composto su tutte le superfici, per proteggerle; l’estate riscalderà le superfici che assorbiranno meglio il composto. Dopo qualche minuti dall’applicazione, bisognerà passare una pezza per rimuovere il prodotto.
  7. Anche l’acqua potrebbe provocare delle macchie invisibili sui ripiani dei bagni in marmo. Sarà, dunque, fondamentale avere l’accortezza di pulire ogni superficie dopo l’utilizzo.
  8. Al momento della scelta, è importante anche focalizzare l’attenzione sui bagni in marmo dalle superfici liscie, più facili da pulire e da trattare nel tempo.
  9. Il marmo può essere pulito anche con bicarbonato e sapone di marsiglia che, oltre ad igienizzare e lasciare pulite le superfici, sono in grado di lasciare anche una fragranza piacevole nell’aria.
  10. Qualora i bagni in marmo presentino macchie persistenti, il rimedio naturale più efficace è la fecola di patate che, dopo essere stata lasciata per qualche ora sulla superificie da trattare, dovrà essere risciacquata.