Per un bagnoschiuma fai da te servono pochi e semplici passaggi. È una buona notizia per chi vorrebbe tanto provarci, ma ha paura di complicarsi troppo la vita o di fare qualche pasticcio. In realtà tutti possono realizzarlo, basta naturalmente prestare la giusta attenzione e non sbagliare le dosi. E possiamo assicurarvi che, dopo la prima volta, non potrete fare a meno di continuare a crearlo: non solo, alla fine, si rivela divertente, ma con tutto quello che si dice sui prodotti che troviamo sugli scaffali dei negozi è bello sapere di usare qualcosa di sicuro in quanto naturale al 100%. Ecco quindi i passaggi fondamentali per preparare un ottimo bagnoschiuma in casa.

Se volete stare sul semplice, basta che prendiate del sapone neutro (circa 10 grammi) per poi grattugiarlo. Preparate a parte dell’acqua (200 grammi circa) e fatela scaldare, quindi fateci sciogliere dentro le scaglie di sapone tenendo il tutto sul fuoco per una decina di minuti. Infine frullate il tutto e mettetelo, una volta raffreddato, in una bottiglietta.

Uno dei bagnoschiuma più gettonati è quello alle mandorle. In questo caso il procedimento cambia: l’acqua va mescolata a mezza tazza di latte di mandorle e fatta scaldare. In un secondo momento ci saranno da aggiungere delle scaglie di sapone (naturalmente alle mandorle), ma anche dell’olio di mandorle e del miele. Dovrete quindi mescolare il tutto finché non diventa morbido ed omogeneo, evitando di arrivare all’ebollizione.

Un altro ingrediente molto usato è l’olio di jojoba, da aggiungere nel momento in cui avete sul fuoco l’acqua e le scaglie di sapone naturale. Una volta tolto dal fuoco, potete integrare con qualche goccia di olio di mandorle e di qualche olio essenziale (come, per esempio, l’iris), oltre a del colorante naturale: passate tutto con un mixer e il gioco è fatto.

Piccoli accorgimenti: per grattugiare il sapone è meglio che usiate una grattugia apposita (evitate quella che usate anche per gli alimenti) e per mescolare preferite sempre un cucchiaio di legno.