Causa per plagio preventiva, ma a chi darà ragione la legge? Lunedì mattina il giudice del tribunale civile di Roma si pronuncia per Baila!, il talent show di Barbara D’Urso che dovrebbe partire proprio lunedì sera. Il problema è che la trasmissione è accusata di plagio da Milly Carlucci, dalla Ballandi Entartaiment e anche dalla BBC.

Galleria di immagini: Barbara D'Urso

Troppo somigliante a “Ballando con le stelle” e al format “Strictly come dancing” della BBC, anche se Baila si ispira dichiaratamente al messicano “Bailando por en sueno“. È ancora troppo presto, tuttavia, per sapere di cosa si tratti, anche perché ci sono pareri e indiscrezioni discordi e le trasmissioni non sono iniziate.

Nonostante si debba attendere la decisione del tribunale, Oggi insinua come tutto sia già deciso, per cui Martina Colombari ed Elisabetta Gregoraci dovranno tornarsene a casa e, insieme a loro, resteranno disoccupate moltissime “maestranze”, dai coreografi ai tecnici del suono.

L’altro paradosso è costituto dal fatto che la D’Urso afferma che il suo “Baila” non sia un talent show per VIP con ballerini professionisti come “{#Ballando con le stelle}”, ma di VIP che ballano con persone normali, che nella vita fanno tutt’altro, come macellai, insegnanti, liberi professionisti. Eppure le indiscrezioni sul Web li danno tutti per iscritti alla “World Dance Sport Federation“.

Fonte: Il Giornale.