Vincitrice della prima puntata di “Baila!“, il criticato programma di danza di Canale 5, è la squadra formata dalle coppie Marcella Bella e Max Laudadio e da Damiano Ferrero e Rossella Canuti. Questa è una delle poche certezze, se non l’unica, del talent show andato in onda in extremis per volere di Mediaset, nonostante una sentenza del Tribunale Civile di Roma ne ordinasse la sospensione per plagio nei confronti di “{#Ballando con le stelle}”.

Galleria di immagini: Baila, concorrenti VIP

Ovviamente le decisioni del giudice non possono essere facilmente sovvertite se no con un ricorso e, per questo, la produzione ha deciso di cambiare all’ultimo il regolamento del programma per differenziarlo dal format condotto da Milly Carlucci. E, così, la padrona di casa Barbara D’Urso ha più volte, forse troppe, ricordato al pubblico come la puntata fosse stata preparata in sole due ore, per giustificarne un’evidente proseguimento confusionario.

Il funzionamento non è dei più immediati: delle persone comuni appassionate per il ballo vengono fra di loro divise a coppie, a loro volta affiancate da un duo di ballerini VIP. La squadra che si viene a formare concorre per vincere il programma, ovvero il raggiungimento di un sogno, come un viaggio a New York, una casa o una donazione alla ricerca per una malattia rara. Questo è uno dei punti di differenziazione esplicita, se non uno dei pochi, con “Ballando con le stelle”: mentre sulla pista della Carlucci ogni singolo VIP è accompagnato da un ballerino esperto, qui i danzatori capaci ballano fra di loro e i personaggi del mondo dello spettacolo altrettanto. Forse, ma si tratta solo di indiscrezioni, con questo piccolo cambiamento si è superato l’ostacolo del plagio, anche perché dalle prime ipotesi emerse la scorsa estate i famosi avrebbero dovuto formare due team, quello degli uomini e quello delle donne, per poi essere suddivisi in coppie con ballerini semi-professionisti.

Cinque le squadre: Daniele Beraldi e Greta Piccioli con Martina Colombari e Luca Marin, Damiano Ferrero e Rossella Canuti con Marcella Bella e Max Laudadio, Mariagrazia Mastroianni e Stefano Tarzia con Raffaella Fico e Gianmarco Pozzecco, Jessica Intravaia e Giancarlo Salvati con Elisabetta Gregoraci e Costantino Vitagliano, Valentina Tocci e Carlo Valerio con Marianna De Micheli e Paolo Seganti. Le loro esibizioni sono giudicate sia da opinionisti dello showbiz, come Rossella Brescia, Al Bano e la voce Disney Arianna, accompagnati da due commissari tecnici. In gara anche Kristian Ghedina e Susana Werner, a cui è affidato il compito di migliorare per le prossime settimane per poi essere accompagnati da due persone comuni.

Le esibizioni, soprattutto quelle dei VIP, spesso lasciano a desiderare, ma in questo caso è meglio concedersi il beneficio del dubbio che, dato il cambio in itinere, le prove non siano state adeguatamente preparate. Il resto è caotico, a tratti comatoso, con la regia di Roberto Cenci che deve intervenire più volte in diretta per sopperire ad alcune, forse lecite, dimenticanze di Barbara D’Urso. L’unica vera novità appare il televoto, disponibile anche dalle pagine di Facebook al costo di 10 “facebook credits”.

Nonostante gli sforzi, il mondo dei social network, e in particolare Twitter, non è stato assolutamente clemente nei confronti di “Baila!”. Sarà forse per un certo stupore nella decisione di Mediaset di sfidare una sentenza, così come per una certa affezione acquisita negli anni per “Ballando con le stelle”, sembra proprio che alla Rete il talent non sia piaciuto. L’hashtag #baila è stato invaso da commenti negativi ma soprattutto ironici, e la sensazione è quella che il pubblico sia rimasto tra lo stupito e il basito davanti ai teleschermi. Tra chi denuncia simpaticamente l’onnipresenza televisiva della famiglia Al Bano, lontana dagli schermi solo durante il segnale orario del 1962, e chi improvvisamente loda il flop di Elisabetta Canalis a “Dancing With The Stars” dopo aver visto le esibizioni di Martina Colombari e di Elisabetta Gregoraci, vi è gran poco di lusinghiero da leggere sui social network. Fra le più criticate, oltre a Barbara D’Urso ormai diventata virale per certe espressioni contrite, proprio Colombari e Gregoraci, mentre fra gli uomini fa il pieno di giudizi poco entusiasmanti l’ex corteggiatore di “Uomini e donne” Costantino Vitagliano. Fra tutte le critiche, dal punto di vista della danza ne esce con una sufficienza la vincitrice Marcella Bella, se non fosse stato per la pubblicazione della notizia durante la prima serata della sua supposta evasione fiscale di 2,5 milioni di euro. Non resta che attendere ora il giudizio dell’Auditel.

Fonte: Davide Maggio.