Pippo Baudo prende la parola e si schiera dalla parte di Milly Carlucci per il caso di “Baila!”. Il talent show condotto da Barbara D’Urso è stato definito plagio dalla giustizia e non sarebbe dovuto andare in onda, anche se la produzione è contravvenuta ai dettami ricevuti e lo spettacolo è andato avanti.

Troppo simile a “Ballando con le stelle” secondo molti, Baila è l’ennesimo talent per VIP, sul quale in tanti hanno espresso la loro opinione, quasi sempre per dire che i due programmi sono un po’ troppo simili, davvero troppo per convivere nei palinsesti già inflazionati di scopiazzature della televisione italiana.

Galleria di immagini: Baila, concorrenti VIP

Così anche il Pippo nazionale ha commentato:

«Milly Carlucci ha ragione, Baila è un plagio, anche se giuridicamente la sentenza non sta in piedi. Gli elementi su cui il giudice ha basato la sua decisione, ossia la gara e la giuria, sono talmente generici che paradossalmente potrebbero servire per sospendere anche il Festival di Sanremo.»

In effetti, la sentenza è arrivata in via preventiva ed è risultata comunque strana per la tempistica: la mattina stessa prima della messa, in onda il giudice si è pronunciato, ma in tanti hanno pensato che sarebbe stato meglio guardare il programma prima. In ogni caso, la sentenza non ha fermato “Baila”. Lo fermeranno le critiche, anche se mosse dai mostri sacri della TV italiana?

Fonte: Adnkronos.