Dopo la sua eliminazione dal talent show di Rai Uno “Ballando con le stelle”, Cecilia Capriotti è fuori di sé. In alcune interviste ha rivelato che la sua esclusione dal programma sarebbe dovuta ad una serie di sfortunati eventi.

Primo tra tanti è stato un problema con l’inoltro degli SMS da parte dei votanti. Secondo la showgirl, molte persone hanno riscontrato difficoltà con l’invio dei messaggi e questo inconveniente le avrebbe sottratto diversi voti:

Dietro alla mia eliminazione c’è un giallo telefonico. Sono sempre stata molto televotata nelle puntate precedenti. Questa volta, invece, molte persone che inviavano SMS per votarmi hanno avuto dei problemi: i messaggi non andavano a buon fine.

Oltre alla mancanza di voti, l’attrice avrebbe commesso una serie di gaffe a causa dell’influenza del malocchio:

Non ho mai messo le extension in tutta la mia vita. Quella sera il mio parrucchiere mi ha convinta ad aggiungerle, anche se gli avevo detto che c’era il rischio di perderle. Una ciocca è caduta. L’ho raccolta, iniziando a sventolarla fra le risate dello studio e ho continuato a ballare. In più, Samuel si è impigliato al mio microfono, io ho iniziato a ballare la salsa invece del cha cha cha, insomma una sorta di malocchio si è abbattuto su di me portandomi all’eliminazione.

Critiche anche all’amatissimo Lorenzo Crespi che, a detta della Capriotti, avrebbe annoiato i telespettatori con le sue futili polemiche:

Ci si è messo pure lui con quella polemica di cattivo gusto con gli autori del programma, che avrebbero inscenato una rivalità tra lui e Degan che, a suo dire, non esiste. Si è lamentato all’infinito e all’una meno un quarto molti amici che fanno il tifo per me non seguivano più il programma e non hanno votato.

Insomma, secondo il suo modesto parere, la showgirl doveva restare nel talent e non doveva essere eliminata:

Non trovo giusta questa mia esclusione e soprattutto non me l’aspettavo. Non mi sembra di aver ballato peggio di tante altre mie colleghe. La giuria è sempre stata poco generosa con me.