Ballarò: Maurizio Crozza non ha perso l’occasione di fare satira sul Capo del Governo Tecnico Mario Monti, sull’ipotetico ritorno della Lira in Italia in sostituzione dell’Euro e sui match di calcio degli Europei.

A causa dei problemi che sta vivendo l’Italia, secondo Maurizio Crozza l’italiano medio non può andare in vacanza a cuor leggero. A Ballarò ha infatti paragonato le vicende italiane a un libro di Agatha Christie dove la domanda “chi sarà l’assassino?” è stata sostituita con “Chi vincerà gli Europei di Calcio?”.

Galleria di immagini: Maurizio Crozza

«Mario Monti non sa per chi tifare. Germania? Italia? Speriamo che finisca 1-1. Speriamo che tirino la monetina, che caschi di taglio e che sia l’Euro…»

E dopo aver sorriso per la satira sulla moneta unica europea, si ritorna a parlare dei problemi di “politica interna”: Roberto Formigoni si dimetterà dopo la notizia delle accuse a suo carico oppure no? A detta del comico genovese, anche la Lega starebbe mollando Formigoni per motivi di moralità:

«La Lega critica Formigoni per la moralità? È come se Batman criticasse a Robin per come va in giro vestito…»

Nel monologo di Maurizio Crozza c’è spazio anche per Matteo Renzi, ospite in studio a Ballarò. Il sindaco di Firenze non poteva mancare nel mirino del comico dopo le sue idee per rinnovare gli attori della politica in Italia:

«Dopo il piano segreto di Silvio Berlusconi per candidare Renzi, pare ci sia un piano non segreto di Bersani per non candidare Renzi. Matteo Renzi dice se il PD vuole vincere deve prendere anche i voti del centro destra. Ma scusi, perché intanto non cerca di prendere quelli di sinistra?»

Fonte: La Stampa