Per contrastare i malanni stagionali nei bambini è in arrivo un nuovo vaccino antinfluenzale non invasivo: si chiama LAIV (Live Attenuated Influenza Virus) e si somministra per via nasale, caratterizzato da meno effetti collaterali e maggiore disponibilità.

I nuovo vaccino pediatrico, infatti, presenta non pochi vantaggi per i bambini che lo differenziano dal tradizionale TIV (trivalente): i pediatri riuniti nel Congresso di Antibioticoterapia in età Pediatrica hanno infatti dato il via libera per l’uso del LAIV, sebbene con alcune regole di base che prevedono, ad esempio, la somministrazione solo su bimbi di età superiore ai due anni.

«L'introduzione del vaccino LAIV, disponibile in una quantità tale da poter vaccinare anche i soggetti sani, è da considerare un progresso considerevole nella prevenzione dell'influenza. Infatti, l'efficacia della vaccinazione antinfluenzale, che oramai è ben accertata nelle categorie a rischio, è sicuramente utile anche per bambini e adulti sani.»

Giuseppe Di Mauro, Presidente SIPPS (Società Italiana di Pediatria Preventiva e Sociale), ha illustrato i vantaggi del vaccino nasale sottolineando come non solo gli