Per il bambino dislessico i compiti a casa possono trasformarsi in un incubo. Cerca di renderli meno traumatici e utili all’apprendimento, evitando contrasti fra te e il bambino.

No alle frustrazioni

Per prima cosa ricordati che lo scopo dei compiti scolastici è quello di ”ripassare” quello che si è fatto a scuola. Se il compito è troppo difficile, parlane con la maestra. Non permettere che tuo figlio si senta frustrato di fronte a esercizi troppo difficili rispetto alle sue forze.

Stabilire una routine

*Programma un routine quotidiana nell’esecuzione dei compiti scolastici. Cerca di capire quale è l’ora migliore per tuo figlio di studiare.

*Ricordati che il bambino dislessico ha bisogno di più tempo di recuperare dopo il rientro da scuola, perché ha dovuto investire più energie rispetto ai suoi coetanei.

*La lettura quotidiana è importante per poter sviluppare le sua abilità. Quando il bambino è stanco puoi leggere tu, ad alta voce, un testo.

Senza fretta, fatti bene!

Suddividi i compiti in più parti, facendogli fare delle pause. Incoraggia tuo figlio a farli con calma e non cercare di finire tutto in fretta, facendo tanti errori. Spesso il bambino dislessico si scoraggia se la quantità di compiti è eccessiva.

Se il bambino è lento…

Se per eseguire i compiti ci mette invece troppo tempo, prova ad usare una sveglia, in modo che realizzi quanto tempo sta impiegando e impari a razionarlo.

Fate insieme

*Controlla che il bambino capisca lo scopo del compito, leggiglielo ad alta voce se è di difficile comprensione. Se necessario, esegui con lui i primi esercizi.

*Controllo dei compiti

*Insegna a tuo figlio a rivedere i propri compiti, correggendoli e migliorandoli: questo lo renderà indipendente da te.

*Qualche lode in più

*Quando il bambino riesce a fare i compiti in modo soddisfacente, digli che è bravo e sottolinea le cose fatte bene.

Non diventare la sua maestra

Non cercare di sostituire l’insegnante di tuo figlio. Ricordati che lui ne ha già tanti di maestri, ma ha una sola mamma. La relazione madre-figlio è troppo importante per essere rovinata dal tuo ruolo di maestra.

Condividere l’esperienza

Prendi contatto con altri genitori che hanno lo stesso problema, potrebbero esserti di grande aiuto nell’orientarti sulle cose da fare.

L’amore è quello che conta

Divertiti con tuo figlio e fagli capire che lo ami nonostante la sua diversità. Sicuramente avrai più lavoro da fare, più pazienza da applicare dovendo crescere un figlio dislessico! Ma cosa valgono queste cose di fronte all’amore che puoi dare e ricevere dal tuo bambino?