Smessi i panni di nonno Libero, Lino Banfi si da alla pubblicità progresso. Sta andando in onda in questi giorni, su Telenorba e su altre più piccole reti locali pugliesi, uno spot che vede protagonista il simpatico nonno barese della televisione.

Si tratta di una pubblicità realizzata per la Regione Puglia e diretta dal giovane e ironico regista Pippo Mezzapesa. La produzione è rivolta alla sensibilizzazione nei confronti della raccolta differenziata.

Nello spot Banfi, chiamato per esteso Pasquale, si ritrova a confrontarsi con due sé: uno sensibile all’ambiente e l’altro disinteressato alla questione. Le due personalità hanno un confronto verbale durante lo smaltimento della spazzatura.

Il filmato, girato sulla costa Adriatica, mette in risalto un lato di Banfi a cui gli spettatori, negli ultimi anni, si sono pian piano abituati. A partire da “Un medico in famiglia“, infatti, Banfi ci ha mostrato sempre più un lato sensibile e intelligente, attento alle tematiche ambientali e dell’infanzia.

In questo caso, tuttavia, non siamo di fronte ad un personaggio inventato, ma al reale Lino Banfi. Qualche anno fa, ad esempio, durante le riprese del film TV “Il padre delle spose“, l’attore scrisse una lettera al quotidiano La Gazzetta del Mezzogiorno, segnalando la presenza di amianto nei pressi dei luoghi del set.