“Bangkok Dangerous – Il codice dell’assassino” è un film scritto e diretto dai fratelli Pang (“The Eye”), remake dell’omonimo film diretto dagli stessi cineasti thailandesi nel 1999.

Il film è un action movie, pieno di sparatorie e morti, con protagonista Nicolas Cage.

“Bangkok Dangerous – Il codice dell’assassino” uscirà al cinema il 29 gennaio.

La storia si ambienta a Bangkok, città caotica, rumorosa e corrotta ma al tempo stesso molto religiosa.

Joe (Nicolas Cage) è un killer professionista. Arriva a Bangkok per assassinare quattro nemici di uno spietato boss della criminalità locale. Per Joe sarà l’ultimo lavoro, è stanco della sua vita solitaria da “fantasma”.

Per eseguire il compito a lui affidato, recluta Kong, un ladruncolo di strada che dovrà svolgere alcune commissioni per suo conto. Joe però si affeziona al ragazzo e decide di fargli da mentore, nel frattempo s’innamora anche di una farmacista sordomuta.

Le cose si complicano quando il boss della malavita decide di sbarazzarsi di lui.

Il film è pieno di azione, sparatorie, uccisioni. In alcuni casi risulta anche un po’ splatter per la visione di braccia maciullate e corpi dilaniati da bombe a mano.

Nonostante questo remake sia diretto dagli stessi registi e autori dell’originale del ’99, risulta essere completamente diverso. Differente è la trama, il ritmo della pellicola, il protagonista.

Nicolas Cage risulta spesso macchinoso, poco naturale. Tutto il film risulta poi girare attorno alla “redenzione” dello spietato killer in crisi esistenziale, rendendo banale anche il finale.

Inoltre alcune scene d’azione risultano poco spettacolari ma molto inverosimili, come la scena del mercato galleggiante.

“Bangkok Dangerous” risulta così un’occasione persa: i fratelli Pang avrebbero potuto conquistare il pubblico occidentale con un buon film d’azione.