Barack Obama ha vinto le Elezioni Presidenziali USA 2012 e si avvia ad altri quattro anni di potere esecutivo, promettendo agli americani che il meglio debba ancora venire. Una sonora sconfitta per Mitt Romney, nonostante abbia registrato poco scarto in termini di percentuali, il 48,6% contro il 49,8 di Obama. A fare la differenza sono stati i cosiddetti “grandi elettori”, che hanno premiato il presidente uscente riconfermandolo con una delle vittorie più schiaccianti degli ultimi anni.

Galleria di immagini: Barack Obama e Mitt Romney

Barack Obama ha potuto contare sul suffragio completo e devoto degli stati più grandi e popolosi, come Florida, Virginia e Nevada. Naturalmente ha vinto anche nelle roccaforti democratiche, quelle degli stati più a nord compresa la Pennsylvania, mentre Mitt Romney ha confermato lo strapotere repubblicano negli stati del sud, in particolare il conservatore Texas e la Georgia. La vera sorpresa sono stati l’Ohio, l’Iowa, il New Hampshire e il Colorado, che si sono dimostrati tutti pro Obama.

Barack Obama ha pronunciato il suo primo discorso da confermato a Chicago:

«Stanotte, durante queste elezioni, voi, gli americani, ci avete ricordato che la nostra strada è stata dura, mentre il nostro viaggio è stato lungo. Ma ci abbiamo preso, abbiamo combattuto per il nostro ritorno. E sappiamo nel profondo del cuore che per gli Stati Uniti d’America il meglio deve ancora venire.»

La vera novità di queste elezioni presidenziali è stato l’impatto delle persone con i social media:Twitter è stato letteralmente invaso da proclamazioni di voto, tanto che si stima che oltre il 21% degli elettori abbia svelato le intenzioni di voto, come hanno testimoniato in questi giorni i tweet delle celebrity. Gli USA, anche in un periodo buio di crisi economica, non si sono comportati come avrebbero fatto molti altri Paesi scegliendo probabilmente i conservatori. Inoltre, la rielezione è il segno indiscutibile del consenso di Obama dopo quattro anni dalla sua prima elezione.

Fonte: CBC.